martedì 26 agosto 2008

Parto col freno tirato

Utimamente ho notato che mi riesce difficile esprimere completamente me stessa sulle pagine virtuali di questo blog.

Può non sembrarlo, ma dentro di me non sento più quella leggerezza nello scrivere le cose che veramente vorrei esternare. E' come se restassero sepolte in un luogo del non detto.


E' come se qualcosa si fosse improvvisamente inceppato. Non sento più la fluidità scorrere, sono frenata.


Forse dovrei fare come quelli che abbandonano il proprio blog "ufficiale" e crearmene uno con un avatar tipo gattino o scimmietta e celarmi sotto un'altra identità.


Forse quello che dico spesso è scomodo e schietto, ma io sono così: detesto le ipocrisie e il falso moralismo.


Vorrei ritrovare la spontaneità che dopo che avevo scritto mi faceva sentire più leggera.


Prendo le mie matite stasera e i carboncini...ho abbozzato un volto di donna che con un dito davanti la bocca fa segno di fare silenzio.

13 commenti:

Jessica ha detto...

Ciao Sara,
non ti conosco, ma ho letto il tuo blog, sarebbe un vero peccato ucciderlo tant’è giovane e soprattutto accudito cotanta passione.
Non capisco quale sia il motivo di questo tuo sbarramento.
Ciò che ti frena è probabilmente l’aver conosciuto bene alcuni blogger che saltuariamente leggono il tuo web log ed ora non vuoi danneggiare i loro giudizi nei tuoi confronti con alcuni tuoi pensieri… altrimenti qual è il vero motivo?
Mi preoccupa un po’ questo fatto, mi rendo conto giorno per giorno che mi è sempre(?) più difficile snobbare il mio blog, avvolte preferisco scrivere che sfogarmi a parole con una persona.
Mi appare impensabile, almeno per adesso, di stancarmene e di chiudere il blog una volta per tutte.
D’altronde nulla è per sempre… ma…. non ti dispiacerà cancellarlo sostituendolo con un altro?
Saluti Jessica.

Master of Fouls ha detto...

...e meno male che c'è ancora qualcuno che scrive e dice ciò che pensa...è una qualità rara...

e lo sai...

MoF

enzorasi ha detto...

Sai che non ricordo come sono arrivato qua? Il web certe volte ti fa sbandare e andare di traverso...un click in più e compare il pricipe azzurro.
Comprendo bene il tuo problema e il senso di "freno tirato" che ti fa star male: non lo risolverai cambiando identità e nascondendoti dentro di essa. Sui blog vige la stessa logica dela vita reale; Sara c'è il senso della comunità chiusa, la paura di essere esclusi per idee in controtendenza...la confusione a volte di fronte a tematiche complesse e contradditorie. Se chiudi questo blog e ne apri un altro in cui ti senti più libera perchè ti travesti da gattino o scimmietta offenderesti la tua dignità di persona libera e pensante. Altro discorso se è il mezzo che ti sta stretto, il blog in quanto tale a non permetterti libertà e FELICITA' d'espressione.
Disegni bene, mostrati senza remore, rispetta tutti e pretendi l'identico trattamento: è un sistema infallibile, seleziona le persone dagli stronzi in bellavista ...e ti fa crescere. Scusa la lunghezza, adesso vado in giro per il tuo blog, se permetti.

Tony Pannone ha detto...

Non è obbligatorio dire sempre la verita', ma siccome la vita reale è piena di menzogne a che serve essere falsi? Certo non puoi rilevare tutto di te ma le tendenze, cio' che ti piace, e non se siamo sinceri saltera' fuori e per la prima volta grazie al Blog possiamo vivere una vita parallela vera e non un illusione..........

Anonimo ha detto...

....Non ci si libera dai dubbi dalle paure dalle insicurezze semplicemente scrivendo su delle
pagine virtuali, anche se inizialmente può sembrare!!!
Poi però ti fa stare peggio!!!
La vita è un'altra cosa....

Ciao a tutti...

DIDI ha detto...

ultimamente a me capita di non aver proprio voglia di scrivere...forse sarà perche mi torna piu comodo tenermi tutto dentro...senza dover rendere niente a nessuno...ma poi...scoppi..giorno dopo giorno...e quell che è peggio è che il mondo fuori non se ne accorge...e io sono fatta cosi non chiedo aiuto e di conseguenza nessuno me lo da...forse se cercassi comprensione negli altri avrei una soddisfazione maggiore...

Sara ha detto...

@ jessica: ciao jessica,si mi dispiacerebbe ma fatico a scrivere come facevo un tempo. Se scorri indietro e leggi post molto vecchi noterai anche tu qualcosa di diverso...che dirti,ci penserò su!! ;-)

@ MoF: troppe cose dovrei sapere..

@ enzo: grazie enzo..le tue parole mi fanno pensare un pò..

@ Tony: il punto è che questa mia sincerità e trasparenza è proprio il problema maggiore...

@ anonimo:____________________

@ didi: ti capisco didi,ma se hai voglia di sfogarti perchè non lo fai??? scrivi quello che ti pare..un pò di sana rabbia spesso ci sta! non la covare dentro di te,poi è peggio..

Tintarella di... Luna ha detto...

Sara ma dopo a me chi mi posta???
Cmq compliemnti per i disegni.belli veramente!!

kay ha detto...

non smettere mai di dire...in questo caso di scrivere...
che siano di pancia, di testa o di cuore, lascia che ciò che senti esca e si palesi...
ci saranno giorni in cui qualcuno ti apprezzerà di più e altri in cui avranno da ridire...ma non è questo che conta...ciò che conta è che si abbia sempre qualcosa da dire...più o meno profondo che sia...
fallo in piena libertà pensando che almeno qui ci sarà sempre ualcuno che ti leggerà...mentre fuori non è detto che ci sia sempre qualcuno ad ascoltare...

Tintarella di... Luna ha detto...

Sai che penso...visto che hai lasciato il contatto msn non ti dispiace se ti aggiungo vero?

Simplyandy ha detto...

Bellissimo disegno complimenti. Sei davvero brava!

Trinity ha detto...

Ti capisco... per i ravioli al vapore farei follie ;)

Faby ha detto...

Sara...ho anch'io la tua stessa sensazione...ho tante cose da raccontare ma non riesco a trasporle sul mio blog...Non abbandonare il tuo blog...è la tua valvola di sfogo...e poi, come farei senza la mia scorpioncina preferita?Beso