giovedì 28 agosto 2008

Da sola con me

Ultimamente mi capita di fare passeggiate da sola, di camminare per mano con me stessa, di inciampare nei pensieri.

Sembra strano ma solo in quei momenti ho l'illusione di trovarmi in una città che non sia la mia. E mi piace.

Mi piace pensarmi un giorno ovunque. Libera.

Qualunque posto sarà troppo stretto finchè non farò spazio dentro me.

E stasera canto con lei.

8 commenti:

Sally ha detto...

Una passeggiata solitaria non è cosa da poco, ci vuole coraggio per restare da soli ed accettare di inciampare nei propri pensieri, raccoglierli, analizzarli e pacificarcisi.

Jessica ha detto...

Leggendo questo post ho avuto l'impressione che ti manchi qualcosa...
Ti senti soffocare?
Senti che c'è qualcosa che non va?
Desideri una svolta?
Qualcosa è cambiato però, lo dice anche il tuo blog

ARMANDO PARIS ha detto...

cio che la vita porta via ... la stessa vita te lo ridarà ! ricordalo sempre .... ! un saluto

Tony Pannone ha detto...

I pensieri non sono trappole, ma semi ed hanno bisogno di fecondare.... nel nostro caso la terra da fecondare è "la liberta' di espressione" quando questa viene oppressa il seme muore..... per essere sempre liberi bisogna essere prigionieri dei propri pensieri, affinche' almeno uno fecondi e dia origine ad un azione.....ciao Sara.... ha dimenticavo se ti senti sola e piena di pensieri, vuol dire che ti trovi nel tempo dell'abbondanza.... sfruttalo vedrai che saltera' fuori qualcosa di piacevole.....

digito ergo sum ha detto...

estraniarsi da sé e da ciò che ci circonda è una magia rara. da non perdere mai di vista. cheppoi, a farlo, capita pure che l'anima si svuoti, lasciando spazio a cose nuove. ti abbraccio

@tony pannone

sempre più sinceramente ammirato

kay ha detto...

ognuno di noi almeno una volta al giorno dovrebbe ritagliare un po' di tempo per fare quella passeggiata...
tenendosi per mano e inciampando nei propri pensieri...
per sentire la libertà di essere in un qualsiasi altro posto che non sia la nostra vita...
è l'unico vero modo per fare spazio dentro se stessi e per ricordarsi di chi siamo veramente...

Cilions ha detto...

Queste pause sono le occasioni per mettere ordine... Hai ragione!
Viviamo un momento simile e ti capisco bene...
Oggi ci sembra duro, ma sono certo che presto lo ricorderemo come un momento fondamentale; con affetto.

Faby ha detto...

Già...a volte siamo proprio noi i migliori compagni di noi stessi...alla fine siamo liberi di pensare a tutto ed essere realmente realmente ascoltati...:)