sabato 5 gennaio 2008

Sull'Amore


Gli innamorati sono un pò come i malati...solo che è tutto al contrario.Se i sintomi scompaiono non è un buon segno.
Quell'emozione febbrile dei primi tempi in genere lascia spazio ad altro,qualcosa di più maturo,consolidato...si spera.
A volte lascia spazio alla noia,alla routine,all'abitudine..e allora che si fa?Dipende da quanto sei coraggioso e disposto a metterti in gioco,a rischiare.
Per i miei 23 anni penso di avere più coraggio di gente più grande di me...Non mi sono mai tirata indietro di fronte alle mie emozioni,ai dubbi,le scelte spesso drastiche,che mi hanno portato talvolta verso grandi gioie,altre volta condotta verso fragorosi calci in faccia...
Non sono una da mezze misure: o stai dentro o stai fuori.
E se c'è una grande attrazione fisica tra un uomo e una donna io,personalmente,non credo nella possibilità che possa nascere un'amicizia..
Gli amici per me,sono un'altra cosa...Tirar fuori questo discorso è solo un alibi e,permettetemi,piuttosto merdoso.
Credo nell'Amore,in quello bello,vivo,pulito...quello in cui non ti senti dietro le spalle l'ombra gigantesca di un fantasma chiamato EX...
Quello che quando sei a cena con lui,al bar,a passeggio o sotto le lenzuola,ti senti in DUE non in TRE...(a meno che non vi siano particolari gusti...;-p )
Quando entrerà questo concetto nella mente di voi maschietti???
L'amore nasce quando si è propensi ad accoglierlo,quando si sente che ci si può fidare degli occhi di chi si ha di fronte,delle mani,dei sorrisi.
L'amore può nascere con una carezza al momento giusto e con la persona che non avremmo mai immaginato...
Ma che succede se il sentimento non è ricambiato?ne parlavo proprio oggi con un paio d'amici.
E' frustrante,triste,forse peggio di quando ci si lascia...perchè in quest'ultimo caso almeno hai vissuto.
Non è facile incontrarsi quando si parla di sentimenti. Direi che è la cosa più difficile del mondo..
Non siamo più adolescenti oramai,forse troppo disincantati,inaspriti dalle sofferenze che abbiamo precedentemente incontrato,e che,inconsciamente,vogliamo far pagare al malcapitato/a di turno...
O più semplicemente,moriamo di paura di fronte a qualcosa che,inevitabilmente,ci porterà ad abbassare le difese,a poggiare quello scudo difensivo sul pavimento di una casa che non è la nostra.
Ma vivere con la paura del sentimento significa decretare la morte del nostro spirito,della nostra anima.
Ci sono amori che resistono alla distanza,alle difficoltà..altri anche al tempo.
E ce ne sono altri,che non nascono perchè c'è troppa paura di soffrire...
A me personalmente,sono altre le cose che fanno paura...l'indifferenza,il silenzio,l'incomprensione,i mali che come tarli ti divorano...
All'Amore,quello autentico,che duri una vita o anche meno,io gli sorrido e lo accolgo a braccia aperte.
Non ne ho paura...

5 commenti:

Giulianissima ha detto...

quello dell'amore è un mistero...uno stato di alterazione che giustamente tu paragoni alla "malattia", perchè ci cambia, ci coinvolge anche nel fisico, nei ritmi, nelle percezioni. L'amore non ricambiato è una tortura. Ci tocca, quasi a tutti. Tuttavia non bisogna chiudere il proprio cuore, difenderlo sì, ma non chiuderlo. perchè sarebbe una doppia sconfitta. Però che delusione quando ti accorgi che per la persona che ami rivoluzioneresti la tua vita e lui invece non trova neanche il tempo per un caffè...

Sara ha detto...

Eh già..ne so qualcosa anch'io di chi non trova neanche il tempo x un caffè!
Non sarà forse proprio la leggenda del Principe azzurro ad averci "deviate"?Noi donne quando pensiamo di averlo incontrato,facciamo i salti mortali senza rete sotto, ma loro invece...sarà che da piccoli nessuno gli raccontava della Principessa Rosa...
Cara Giuliana,è proprio x questo che il titolo del mio blog ha una vena provocatoria..qualcuno aiuti il Principe a liberarsi,perchè sembra che da solo muoia di paura...e da qui il via a una serie di scuse "illavoromiassorbehomillepensieriunprogettodaconsegnaredomani..scusa amore,non ho tempo nemmeno x un caffè!"
Ma va,ma non mi dire...
Però,mettendo da parte gli scazzi,un Principe è uno con cui passi la notte di Natale magnificamente,con l'unica compagnia di un buon vino rosso...Ricordo bene??? :-)

the pink prince ha detto...

sara come sempre sei la migliore in tutto, ogni tua parola egni tua virgola trasmette vibrazioni come nessuno riuscira mai a trasmettere ti voglio bene the pink prince

Sara ha detto...

anche tu ci riesci pink prince...e anche piuttosto bene! ;-)
Ti abbraccio forte forte e riguardati,sennò chi distruggerò di elucubrazioni mentali????

Master of Fouls ha detto...

...alcuni ne hanno paura...altri hanno imparato a Rifiutarlo...

occhio a non rimanere confusa...

MoF