domenica 13 gennaio 2008

....


Ci sono appuntamenti ai quali sai per certo che non andrai mai...
Quei caffè promessi che non prenderai mai,quella telefonata che sai a priori che non farai e che,peggio,non arriverà mai.
Ad un solo appuntamento non puoi permetterti di arrivare tardi: quello con te stesso.
Arriva il giorno in cui ti incontri,il giorno con cui devi sederti al tavolo con quell'estraneo così familiare che quasi non lo notavi più, e sostenere lo sguardo.
Puoi anche stare in silenzio,fumare una sigaretta e bere il caffè ma non puoi non andare,tanto ti troverebbe.
Non puoi non ascoltarlo,tanto ti parla comunque.
Non puoi far finta di non vederlo o peggio,ignorarlo,c'è.
E' l'unico appuntamento al quale una buca all'ultimo non è concessa.
Vi arriviamo tutti affannati,stanchi,in ritardo tirando in ballo mille scuse.
Perchè è l'unico vero appuntamento che fa paura,che fa battere il cuore a mille per l'emozione...ma anche quello con l'unica persona che non ci tradisce,che ci prende per mano quando stare in piedi significa barcollare...
E poi ci sono quegli appuntamenti familiari,accoglienti,all'apparenza sempre uguali...quelli dove se anche arrivi in ritardo trovi dei volti illuminati dal sorriso che tenta di trasformrsi in una smorfia di disappunto per l'attesa....
Quelli dove i "5 minuti x un caffè" si prolungano fino a cena,contornati da confidenze,sguardi complici e un "te l'avevo detto" celato da un sorriso dolceamaro...
Ai miei amici,parte integrante della mia Anima, l'incastro perfetto che ci fa muovere insieme,compagni di viaggio curiosi e attenti,risate familiari,odori rassicuranti e tanto tanto altro...

6 commenti:

the pink prince ha detto...

veraamente bello emozionante sotto il profilo sensazionale direi eccellente. a pelle lascia un brivido in grado di far riflettere su quanto possono colpire delle parole se solo ti ci senti un po dentro ti voglio bene sara ma no straziarti troppo nessuno ti merita sei troppo grande

Anonimo ha detto...

"...Sembrerà di viaggiare io e te, con la stessa valigia in due,dividendo tutto sempre,normalmente..."
Noi,legate da un filo sottilissimo,pregiato e delicato,ma allo stesso tempo estremamente resistente. Svegliarsi ogni mattina e sapere che puoi contare su qualcuno,che non sei sola,ti fa sentire viva,ti "anima l'anima"...
E' vero,certi appuntamenti sono importanti,anche se al bar...però ricorda: non sottovalutare quello con Angela!!...
Ti Voglio Bene Davvero...Milena

Federico I ha detto...

Prova a fare un volo in deltaplano. Ti piacerà!

Anonimo ha detto...

Lo splendore dell'amicizia
non è la mano tesa né il sorriso gentile
né la gioia della compagnia:
è l'ispirazione spirituale quando
scopriamo che qualcuno crede in noi
ed è disposto a fidarsi di noi...
Ti voglio bene! Francesca

ilviaggiatore ha detto...

Ciao Sarà, sei molto gentile. Spero ti piacciano le mie canzoni. Ho prodotto un cd e cerco di pubblicizzarlo il più possibile. Del mio blog che dire è molto biografico direi perchè scrivo le mie emozione e fra un pò ci metterò anche i testi.
Anche il ballo è una forma d'arte espressiva e a me piace molto anche se non sò ballare. Soprattutto il tango dove ho suonato varie volte in duo violino e bandoneon.
Andrò subito sul tuo. a presto e grazie ancora.
Ilviaggiatore

Master of Fouls ha detto...

...alla fine io sono diventato quel "me stesso"...sai qual è il vero problema ora che mi sono accettato in tutto e per tutto?

la convivenza con gli altri...;-)

MoF