lunedì 17 novembre 2008

Parliamone

Me lo chiedevo in questi giorni fatti di silenzio e rumore, di troppe sigarette e di fumo negl'occhi.

Me lo chiedevo già da un pò e mi interessa sapere che ne pensate.


Ma in una coppia, esiste davvero chi ama di più e chi meno o non è forse una forma di presunzione avanzare tale ipotesi?


Io sono sempre stata convinta che ognuno avesse un modo di amare unico e personalissimo, improntato a sua volta, da come si è stati amati...quindi non esisterebbe una "bilancia" per pesare i sentimenti... però, boh..può darsi che io mi sbagli..voi che dite?

18 commenti:

Tintarella di... Luna ha detto...

Si c 'è sempre chi ama di più e chi meno...amare uguale,nella stessa misura è quasi un 'utopia...

Faby ha detto...

Sembrerà strano ma è vero che chi ama di meno è il più forte nel rapporto di coppia. La cosa assurda è che, in ogni storia, si possono invertire i ruoli. Si può essere più innamorati e, quindi, più deboli o meno presi e, quindi, più forti. Tu quale ruolo stai vivendo?:P
Smack:)

digito ergo sum ha detto...

tra amare di più e amare meglio c'è una grossa, grossissima differenza.

un abbraccio, eh. :-)

alfie ha detto...

secondo me c'è chi ama di più, chi dà più se stesso, chi soffre di più...
poi stabilire il chi è dfficile...

Clelia ha detto...

Sono d'accordo con te. Si pensa che chi "dimostra" di più i sentimenti sia la persona più coinvolta. A volte non è così. Siamo tutti diversi e amiamo in modo diverso.

un abbraccio da londra

Clelia

me, just an Italian man ha detto...

L'amore in una coppia è un continuo compromesso.. è una mutazione continua.. è in costante trasformazione...
Argomento difficilissimo da affrontare, anche perchè ne siamo tutti direttamente o indirettamente coinvolti.. Quasi tutte le nostre scelte ne sono influenzate..

Io sai cosa ti posso dire però... La passione a volte svanisce, è vero, ma a volte ritorna e anche più intensa..

Man

Sara ha detto...

tintarella: mm..no,non sono d'accordo...

faby: nessun ruolo in realtà faby, semplicemente è una domanda che spesso mi son posta...

digito: esatto...

alfie: in tutti i rapporti, si da e si perde qualcosa..

clelia: d'accordo con te. :-)

man: la passione..bè si, se passione è anche sofferenza allora si,in continuo mutamento...

Trinity ha detto...

Orecchio sinistro... gli sta bene... l'ha fatto da solo... che doloreee!!

AndreA ha detto...

Ogni Storia ha la sua storia, non è possibile in senso assoluto misurare il sentimento ... e soprattutto se si inizia a misurarlo si perde la sua essenza ...

Un bacio ... ci sarebbe un premio da ritirare ... ;-)))))

me, just an Italian man ha detto...

Sara, poi però devi pubblicare i risultati di questo tuo "studio"..
Sono curioso di sapere!

Luca

stellavale ha detto...

Mah, di certo c'è qualcuno che ama di più....

Maurizio ha detto...

In una coppia esiste solo un sentimento che va coltivato in due... ed esistono due persone, ciascuna con un suo vissuto ed un suo bagaglio di sentimenti, paure, esperienze...
Il rispetto per l'altro ed il desiderio di "crescere" "insieme", desiderando "il bene" dell'altro/a penso che siano gli elementi fondamentali per vivere "pienamente" un rapporto... al di là della passione e dell'amore...
C'è un premio per te sul mio blog...
Dolce notte

Cilions ha detto...

Beh, che dirti... ci ho appena fatto un post. Passavo da te per controllare come te la passi... ed eccomi ad invitarti a "casa mia"... ;)

Spippy ha detto...

Nessuna misura in amore, Sara. Condivido il tuo pensiero: non c'è chi ama di più e chi meno..c'è chi ama in un modo e chi in un altro. E questi modi diversi dipendono da tanti di quei fattori che è impossibile elencarli.. e quando è impossibile elencare, fare una lista, mettere dei numeri, ordinare.. allora è impossibile misurare, quantificare, razionalizzare.

Amare non è mettere i sentimenti sui 2 piatti di una bilancia.

Amare è guardare nella stessa direzione, sempre e comunque.

Un bacio e ben tornata.

luce ha detto...

Io credo di amare mio marito quanto lui ama me, però fare un confronto è difficile perchè ognuno di noi ha un modo diverso di amare e soprattutto di dimostrare il suo mare, l'equilibrio esiste, due torte possono essere altrettanto pesanti ed entrambe gustosissime pur essendo diverse. Esistono però anche casi di amore a senso unico o con pesi completamente diversi, alcune volte prevalgono altri tipi di interessi...

Sally ha detto...

A mio avviso si scambia l'aspetto "qualitativo" (virgolettato in quanto qualità in questo caso non implica un concetto di valore, quanto piuttosto di caratteristiche) con quello quantitativo. Non c'è uno che ama di più e uno di meno, caso mai vi può essere uno che ama ed uno che scambia qualcos altro per amore.

pansy ha detto...

Bella domanda.... se trovi la risposta..fammi un cenno :)

Filippo ha detto...

ciao...mi presonto, mi chiamo Filippo..., io penso che in una coppia amare vuole dire volere il bene dell'altro e quindi dare per l'amore di dare , offrendo senza compremessi senza restrizione senza paure, ma l'amore può fare male perchè a volte è un dare che ti ritorna indietro sotto forma di trascuretazza, odio silenzio, tristezza e penso che questo sia quello che fa più male.......
Tutto questo per dire che spero di non essere mai colui che sente di meno il rapporto, perchè vorrebbe dire la fine del rapporto......
fil